fbpx

Si può dare in Affitto una Casa pignorata?

DiAdmin

Si può dare in Affitto una Casa pignorata?

Vorresti sapere se fosse possibile affittare una casa pignorata o in pignoramento ad una terza persona, per bloccare lo stesso pignoramento?

In tanti ci chiedono se questa pratica fosse fattibile, in quanto un inquilino in affitto dovrebbe essere un motivo di un non pignoramento, o un blocco dello stesso. Quindi potresti essere a riparo dal pignoramento con questa strategia?

In questo articolo vogliamo rispondere al quesito e tutte le domande che lo circondano, considerando vari aspetti e possibilità, oltre che le alternative a tutto ciò per evitare che la tua casa vada all’asta.

Se ho una Casa in Affitto possono pignorarla?

Questa è la prima domanda a cui daremo una risposta, la quale di sicuro ti sta passando per la stessa.

Senza troppi giri di parole, se hai una casa con un inquilino in affitto possono comunque pignorarla, a causa di un debito col creditore. Anche se l’inquilino in questione risiede ed abita normalmente nella casa.

Quindi non è al riparo comunque la tua casa, nel caso in cui sai che potrebbe andare in contro ad un pignoramento.

Inoltre l’inquilino può comunque mantenere i sui diritti di affittuario, anche se la casa venga venduta o messa all’asta. Infatti quest’ultimi possono essere tenti a rispettare il contratto di locazione, fino alla scadenza dello stesso.

Se sei un inquilino in una casa che sta per essere pignorata invece, puoi star tranquillo del tuo contratto d’affitto.

Contratto di Locazione: Prima e Dopo il pignoramento

Andiamo ora insieme ad affrontare i casi in cui è stato stipulato un contratto prima o dopo il pignoramento di un immobile e come affrontare le due questioni.

Come detto nel paragrafo precedente, nel caso in cui un contratto di locazione o affitto venga stipulato prima del , i diritti dell’inquilino rimangono i medesimi fino alla scadenza del contratto.

In caso contrario se il contratto viene stipulato dopo il pignoramento, le cose sono un po’ diverse.

In tali condizioni, il contratto di locazione non è opponibile ed il nuovo proprietario, dell’immobile pignorato, non è tenuto a rispettare il contratto fatto in precedenza e potrà quindi sfrattare l’inquilino, appena diventerà il proprietario dell’immobile.

Quindi affittare la tua casa non è una soluzione e non servirà al non pignoramento dell’immobile in ogni caso, anche se il contratto di affitto sia stipulato dopo il pignoramento.

Come hai potuto capire nemmeno un contratto stipulato dopo il pignoramento, potrà salvare la tua casa dal pignoramento. Se stai pensando al ricavato dell’affitto, nel periodo fino al pignoramento dell’immobile, comunque non saranno sufficienti a coprire il debito che hai con il creditore.

Come funziona il pignoramento dei canoni in locazione?

Dopo il pignoramento non è nemmeno possibile affittare l’immobile, a meno che non si ottenga un lascia passare dal giudice.

Si rimani comunque il proprietario dell’immobile fino al decreto di trasferimento, e quindi se te lo stai domandando non sarebbe un reato, con la dovuta autorizzazione del giudice, ma resta il fatto che non riusciresti comunque in ogni caso a coprire il debito stipulato.

Ed inoltre come già detto, potrebbe non essere rispettato dal nuovo proprietario, quindi danno per te e beffa per l’inquilino, che difficilmente accetterà questa condizione.

Ma la vera risposta è che non potresti riscuotere l’affitto, se non in alcuni casi.

Non appena un immobile affittato venga pignorato, non potrai incassare gli affitti anche se sei ancora il proprietario della casa. Questi verranno versati al custode giudiziario, che avrà la funzione di distribuirli ai vari creditori o al creditore, che fa parte della procedura esecutiva del pignoramento.

Non solo, per legge l’Agenzia delle Entrate conta gli incassi, anche se non percepiti, come tuo reddito. Quindi in termini economici non converrebbe in nessun caso l’affitto di una casa pignorata.

La soluzione al pignoramento di una casa in affitto

Ora andiamo a vedere quale potrebbe essere la soluzione definitiva al pignoramento di una casa, anche in caso di affitto con un inquilino.

Come visto prima dare una casa in affitto non è la soluzione al pignoramento immobiliare, nei vari casi prima citati, anzi potrebbe essere ancora più rischioso sotto il punto di vista economico e legale. Oltre che fare un danno al tuo inquilino.

Inoltre una casa in pignoramento in affitto, non è ben vista da eventuali acquirenti e se non venisse venduta alla prima asta, l’immobile potrebbe calare di prezzo fino al 25%, quindi meno incassi per coprire il debito accumulato.

La soluzione a tutto ciò è rinunciare agli atti, prima che la casa venga messa all’asta ed azzerare il tuo debito.

Dovresti più che altro trovare un accordo con i creditori, che vedrebbero la possibilità di incassare di più da quanto ricevuto dall’asta o le varie aste. Non appena trovato un accordo dovrai vendere la tua casa ai creditori.

Noi di Stralcio Credito abbiamo dato la soluzione definitiva a tantissime famiglie, che ancora ci ringraziano. Provvederemo noi alla mediazione con i creditori, acquistando l’immobile e azzerando il debito con essi.

Contattaci per un primo incontro e per capire insieme quale strategia adottare per la tua situazione, per liberarti definitivamente dalle preoccupazioni che di certo porterai con te per molto tempo.

Affidati a Stralcio Credito.